Categories
Azioni

Siemens, dati positivi nonostante i problemi della catena di approvvigionamento

Siemens prevede che i problemi della catena di approvvigionamento che hanno ostacolato la ripresa industriale sulla scia della pandemia si attenueranno l’anno prossimo. L’operatore ha infatti specificato come si aspettasse un’ulteriore crescita redditizia, dato che i problemi sollevati dalla carenza di componenti e dalle reti logistiche bloccate dovrebbero migliorare durante il suo anno fiscale 2022.

Parlando con i media, il CEO di Siemens Roland Busch ha detto che i problemi della catena di approvvigionamento sono stati contenuti per due motivi, ovvero l’ampia rete di fornitori in tutto il mondo e l’utilizzo delle proprie tecnologie. E così, nei tre mesi fino alla fine di settembre, le vendite di Siemens sono aumentate del 18% a 17,44 miliardi di euro, superando le previsioni degli analisti di 16,82 miliardi. Gli ordini sono aumentati del 26% a 19,07 miliardi di euro, davanti alle aspettative per 17,56 miliardi, ha aggiunto il top manager.

L’azienda tedesca ha detto di vedere opportunità di crescita nei mercati chiave nonostante “i rischi della catena di approvvigionamento associati principalmente ai componenti elettronici e alle materie prime“, anche se ha ridotto l’impatto di tali problemi durante il trimestre. Ma il profitto è stato frenato da guadagni una tantum riportati un anno prima, ha aggiunto Siemens.

L’utile operativo rettificato dal suo business industriale è sceso del 14% a 2,27 miliardi di euro, mancando una previsione di 2,45 miliardi. L’utile netto è sceso del 29% a 1,33 miliardi di euro. Su base annua, l’utile netto è aumentato del 59% a 6,69 miliardi di euro, superando le previsioni e la guida della società stessa di 6,1 miliardi a 6,4 miliardi di euro.

In un ambiente difficile, abbiamo conquistato quote di mercato e superato chiaramente la nostra guideline sull’utile netto“, ha detto ancora Busch, anticipando che questo slancio continuerà nell’anno fiscale 2022.

Busch, che ha preso il controllo dal predecessore di lunga data Joe Kaeser nel mese di ottobre, è stato aiutato da una ripresa post-COVID come attività industriale e la domanda. Lo slancio ha aiutato Siemens ad aumentare la sua guida quattro volte durante il suo anno commerciale 2021. Ma, come altre imprese, l’azienda ha anche affrontato le difficoltà di ottenere chip semiconduttori e altri componenti a causa di catene logistiche inceppate e la ripresa balbuziente della produzione dei fornitori dopo l’arresto per pandemia.

Il mese scorso, la rivale svizzera ABB ha detto che si aspetta che la crisi della catena di approvvigionamento continui l’anno prossimo, tagliando le sue prospettive di vendita per il 2021.

Per il suo anno commerciale 2022, Siemens ha detto che si aspettava una crescita del fatturato comparabile a metà di una cifra, al netto della traduzione di valuta e dei cambiamenti nel suo portafoglio di aziende. Siemens ha anche proposto di aumentare il suo dividendo a 4,00 euro da 3,50 un anno prima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *